Andare in campeggio? Sì, ma cosa vuol dire?

cosa portare in campeggioFare una vacanza in campeggio – per chi non lo ha mai fatto – può sembrare più difficile di quello che è. Sicuramente se vogliamo un soggiorno con tutti i comfort ed i servizi, questa modalità non è una buona scelta. Al contrario, tutto parte dal trovare un buon campeggio in una località che piace e che si vuol visitare. Guardando in internet bisogna “spulciare” tra recensioni, giudizi e valutazioni. Informarsi su tutto ciò che serve, per esempio se sono ammessi animali o se all’interno c’è un market e ristorante. Insomma cercare il luogo adatto alla vacanza.

Dopo aver scelto la meta è necessario concentrarsi sulla tenda. Controllare di avere una buona tenda che resista ad un bel temporale estivo, meglio se ha un rivestimento interno per riparare bene dal freddo ed evitare che entrino gli insetti. Assicurarsi che sia abbastanza ampia per tenere dentro le persone ma anche le valige e l’attrezzatura. Accertarsi di avere dei picchetti per piantare la tenda. Buona cosa è piantarla in giardino così da esser sicuri di aver tutto.
La cosa principale a cui pensare poi è di riuscire a riposare bene. Meglio essere previdenti e sistemare tutto il necessario per dormire. Lettini, materassini, sacco a pelo o tappetini da campeggio: assicurati di portarti dietro tutto ciò che ti serve. Una volta che hai capito come montare la tenda, puoi provare a sistemare i lettini per vedere se hai sufficiente spazio. Se dormi sui materassini, invece, ricorda che ti servirà la pompa per gonfiarli e un kit per ripararli in caso si rompano. Ricorda di portarti dietro cose come sacchi a pelo, lenzuola, coperte e cuscini extra.
Visto che i campeggi non forniscono kit di cortesia come gli hotel di lusso, non dimenticare a casa i prodotti necessari per la cura del tuo corpo: shampoo, detergenti delicati multiuso e saponette saranno comodi modi per coccolarti anche in vacanza.
Come ultimo, se si preferisce portare il cibo da casa, meglio organizzare i pasti giorno per giorno o comunque verificare dove mangiare o come cucinare. Se è necessario quindi bisognerà acquistare l’attrezzatura da campeggio.

Se non hai mai fatto vita da camping, e non sai se fa per te, potresti prima provare in una struttura stabile del campeggio. Un bungalow o una roulotte in dotazione direttamente dal campeggio – che quindi puoi affittare – può darti la possibilità di provare. Ci sono alcune strutture in vari posti d’Italia che offrono bellissime vacanze in case in legno.
Meglio pensarci bene prima di tuffarsi nell’avventura campeggio perché il costo di tutta l’attrezzatura che serve per un buon soggiorno – anche di pochi giorni – è abbastanza alto. Quindi prima di buttarti dentro un negozio per acquistare tutto meglio assicurarsi che questo tipo di vacanza piaccia a te e a chi ti accompagna.

Andare in campeggio? Sì, ma cosa vuol dire?ultima modifica: 2017-12-03T11:27:16+01:00da angrosabella
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento